lunedì 30 settembre 2013

Ricordi d'estate: Parigi e macarons ai frutti di bosco!!!

Sono passati ormai diversi mesi dalla nostra settimana in quel di Parigi... ma il ricordo di quei giorni è vivo nella mia mente come fosse successo solo ieri... Ah Parigi!!!.. la città dell'amore e dell'arte... la città per eccellenza... la città in cui andrei a vivere anche domani!!! E' stato meraviglioso viverla attraverso lo sguardo attento e sorpreso dei miei due bimbi... ho riscoperto una città che conoscevo ma che non conoscevo così!!! Abbiamo camminato tantissimo.. l'abbiamo girata in lungo e il largo.. l'abbiamo vissuta in tutto il suo splendore... ma ahimè il tempo impietoso è passato troppo velocemente... e così non sono riuscita a girare per negozi e negozietti (la mia dolce metà mi ha fatto vedere le gallerie Lafayette in 2 minuti d'orologio.. probabilmente avrei battutto anche il record di Mennea se solo avessi avuto un giudice di gara!!!) ma con la coda dell'occhio ho visto tutto.. e soprattutto ho visto loro: i mitici dolcetti colorati!!!! Non ho resistito... ho dovuto farli!!! E poi il tappetino è francese.. non potevano non venire!!!! La ricetta dei gusci è presa dl libro di Angela Drake (dopo diverse prove ho ridotto però la quantità di zucchero e farina di mandorle a seconda del peso degli albumi) mentre la crema interna è stata messa insieme al momento in base a quello che la dispensa offriva. 



Ingredienti gusci: 
200g di zucchero a velo •  100g di farina di mandorle  50g zucchero semolato   2 albumi (Si dice meglio vecchi di 2 giorni) • un pizzico di sale  colorante alimentare rosa 

Ingredienti crema: 
60g di cioccolato bianco •  2 cucchiai di panna   3 cucchiaini di marmellata ai frutti di bosco

1
Lavorare la farina di mandorle e lo zucchero a velo in un mixer. Montare a neve fermissima gli albumi con il pizzico di sale. Aggiungere lo zucchero semolato poco alla volta sempre montando a neve. 
2
Unire agli albumi il composto di mandorle setacciato. Mescolare dal basso all'alto con una spatola per non smontare il composto. Continuare a lavorarlo finchè non risulterà sodo e omogeneo (non mescolare troppo altrimenti diventa particolarmente morbido).

3
Versare in una tasca da pasticcere con bocchetta liscia e formare dei dischetti di uguale misura  sopra un foglio di carta da forno (io ho utilizzato il tappetino fatto ad hoc). Sbattere leggermente la teglia per far uscire le bolle d'aria e lasciar riposare per almeno trenta minuti. Preriscaldare il forno a 130° (la ricetta originale dice 160° ma il colore dei miei macaron tendeva a scurire troppo). Cuocere per 10-15 minuti.

4
Sciogliere a bagno maria il cioccolato con la panna. Aggiungere  la marmellata e riempire i macaron ormai freddi accopiandoli a due a due (cerate quelli più simili tra loro)

8 commenti:

  1. Ahhhhh, Paris..pensa che io non ci sono mai stata, ma sento di conoscerla alla perfezione, dopo essermi documentata ed aver sognato di visitarla svariate volte .. prima o poi ce la farò!Bellissimi i tuoi macarons, dolcetti che adoro ma che non ho mai fatto, mi sembrano troppo difficili per il mio essere pasticciona ;) Un abbraccio e buona settimana

    RispondiElimina
  2. Parigi e' una citta' meravigliosa e i dolci francesi sono davvero super. Io non mi sono mai arrischiata a prepararli per paura di fare un disastro. i tuoi sono venuti davvero perfetti

    RispondiElimina
  3. Paris o che meraviglia.... Ti sono venuti un incanto! Baci

    RispondiElimina
  4. Ciao mi chiamo Tiziana trovo questo tuo blog molto interessante originale e ricco di consigli utili in cucina. Creare in cucina è un dono che dobbiamo sempre sfruttare al massimo e dalle tue ricette leggo che sei molto molto brava.Da oggi sono una tua follower. Mi farebbe piacere se anche tu passassi da me per diventare mia lettrice fissa e regalarmi qualche consiglio per questa mia nuova avventura nel web. Ciao http://lacucinadipitichella.blogspot.it

    RispondiElimina
  5. Ma sai da quanto mi riprometto di provarli?Da almeno un paio d'anni e ti confesso che non è solo per la loro bellezza,ma soprattutto per il loro gusto dolce e delicato...li adoro tesoro,non li trovo affatto stucchevoli ed è il mio "souvenir" preferito da chiunque vada nella città dell'amore!Deliziosi,ti sono venuti benissimo e non è sicuramente solo merito del tappetino ma della fatina che con lo zucchero fa magie!Ti abbraccio forte cara Fabiana,lo sai che ti voglio bene!

    RispondiElimina
  6. Grande blog, verrò di nuovo qui!
    La ricetta è incoraggiante, sembra grande!

    RispondiElimina
  7. ti sono venuti benissimo! ah, Parigi :-)

    RispondiElimina